rimedi

Artiglio del diavolo e sport: il rimedio perfetto per combattere i dolori muscolari.

L’estate è ormai alle porte, questo significa che aumenta il numero di persone che praticano sport, all’aperto o meno. Dopo la pigrizia invernale, tuttavia, è più facile incorrere in piccoli infortuni, strappi muscolari e intorpidimenti. L’artiglio del diavolo, e tutti i prodotti derivanti da questa pianta, possono ad ogni modo rappresentare una vera e propria panacea per tutti gli sportivi, portando giovamento in poco tempo e in modo completamente naturale.

 

Ma cerchiamo di fare un po’ di luce sulle proprietà di questa pianta: da dove viene? E quali sono le proprietà in essa contenute?

 

L’artiglio del diavolo è una pianta originaria del sudafrica: essa, nonostante si tenda a pensare il contrario, deve il suo nome alla forma dei suoi frutti che caratterizzati da punte uncinate sono, congiuntamente alla radice, un vero e proprio aiuto per gli sportivi ma non solo.

 

Usato tradizionalmente dalle popolazioni sudafricane per ridurre i dusturbi articolari e reumatici, l’artiglio del diavolo ha in realtà proprietà benefiche che coinvolgono anche l’apparato digerente.

 

Rimedio erboristico utilizzato, per le sue proprietà anti-infiammatorie e anti-spasmiche, tradizionalmente dai popoli sudafricani, l’artiglio del diavolo si può trovare, oggi, in tutte le erboristerie italiane e sotto forme diverse: dalle capsule alle compresse, dai gel agli infusi.

I prodotti a base di questo vegetale sono ottimi rimedi soprattutto per gli sportivi, in casi di contusioni, strappi e dolori a carico dell’apparato muscolare.

 

A livello muscolare l’artiglio del diavolo è in grado di ridurre i tempi di recupero, ridurre il danno ossidativo, contrastare l’acidosi e migliorare la massa e la contrazione. Per questo tipo di sofferenza, così come in tutti quei casi in cui i muscoli sono sollecitati o stressati per il sovraccarico, i prodotti più adatti sono creme, tintura madre e infusi. Ma vediamo insieme come è possibile utilizzare questa pianta straordinaria!

 

  • Decotto: bastano uno o due cucchiaini di radice sminuzzata, disponibile in erboristeria, per una tazza di acqua bollente lasciata in infusione per circa 5 ore. Si otterrà una bevanda gustosa e salutare, da assumere due o tre volte al giorno.

 

  • Tintura o gel: la tintura madre di artiglio del diavolo è utilizzata per preparare unguenti e gel ottimi per i massaggi decontratturanti e defatiganti dopo attività fisica e in casi di traumi, ancora più efficaci se affiancati da creme a base di arnica.

 

L’artiglio del diavolo è un ottimo coadiuvante per la cura dei disturbi derivanti dall’attività fisica, è doveroso comunque ricordare che ai prodotti che utilizzano questo vegetale come base è bene associare una dieta ricca di vitamine e un’alimentazione sana e adeguata, atta a ridurre i tempi di recupero e a favorire il benessere muscolare.

 

Post Comment