news

Tutte le pentole sono antiaderenti

Chi ha passato da tempo i cinquant’anni non potrà non ricordare quando in cucina (altro che vetroceramica e induzione!) si utilizzavano pentole di alluminio, di rame, di coccio o in acciaio inox. A quel tempo le pentole antiaderenti erano ancora qualcosa di sconosciuto in Italia e quando fecero la loro apparizione, rivoluzionarono non poco, tutte le cucine italiane. La novità era rappresentata da quello speciale rivestimento che non permetteva agli alimenti di attaccarsi sul fondo; evento tutt’altro che raro nel pentolame di vecchia generazione che imponeva olio di gomito e ramina per essere sradicato. Le pentole antiaderenti invece, avevano dalla loro il fatto che la pulizia una volta adoperate, era praticamente facile (e indolore) e la peculiarità di cibi che cuocevano senza dover essere attenzionati ad ogni istante, liberava la casalinga di turno dall’essere occupata ad adocchiare quanto aveva messo sul fuoco.

Come tutte le novità, con il passare degli anni e una maggiore sensibilità verso la nostra salute, anche quella relativa al pentolame antiaderenteha visto il suo momento di crisi allorquando delle ricerche effettuate, avevano stabilito che una volta graffiato il rivestimento miracoloso, questo rilasciava particelle velenose che ignari commensali, assumevano insieme al cibo rovinandosi la salute.

L’antiaderenza diventa adulta

La flessione della richiesta di pentole antiaderenti motivò ulteriori ricerche da parte dei settori sviluppo di tutte le aziende produttrici di pentolame da cucina, con lo scopo di trovare una vera alternativa che non presentasse alcun rischio di sorta. Fu così che altri rivestimenti con proprietà antiaderenti sostituirono quelli incriminati perché potenzialmente nocivi e la domanda di pentole antiaderenti, riprese a crescere.
La nota azienda illa.it ha prodotto diversi tipi di pentole antiaderenti che sono rispondenti a tutti i criteri di legge per garantire l’assoluta mancanza di elementi nocivi all’interno dei rivestimenti studiati per rendere una normale pentola, totalmente antiaderente.

Oltre a progettare prodotti di alto profilo, Illa utilizza per la produzione del pentolame, solo prodotti di prima qualità che sono rispondenti a tutte le normative di legge sia italiane che europee a garanzia dello scrupoloso lavoro svolto in ambito di studi e ricerche atte a migliorare le performance di quanto fabbricato e successivamente commercializzato nei negozi specializzati.

Per un uso anche professionale

Le proposte Illa in merito alle sue pentole antiaderenti sono indicate anche per un utilizzo professionale che vede un superlavoro delle stesse attraverso il quale, vengono sottoposte a formidabili stress. Ogni esemplare di pentola si dimostrerà assolutamente all’altezza del compito, vincendo qualsiasi sfida in merito alla resistenza, alla solidità e all’alto grado di affidabilità. Se questi prodotti a marchio Illa riescono a superare un lavorio continuo in un ristorante, all’interno di una situazione domestica, avranno ancor più vita per via di un normale loro utilizzo.
Questa è una delle ragioni che hanno permesso a questa azienda specializzata nella produzione di pentolame di qualsiasi tipo, di affermarsi all’interno del mercato italiano e internazionale.