maternita

Primi mesi di gravidanza: consigli su come comportarsi

Primi mesi di gravidanza: consigli su come comportarsi

Nel momento in cui una donna scopre di essere rimasta incinta, può succedere di andare nel panico per la preoccupazione che solitamente accompagna le madri nei primi tre mesi della gravidanza. In via generale è buona abitudine prendersi cura di sé stesse normalmente; quando si ha la certezza di aspettare un bambino, quell'abitudine diventa un obbligo morale e si deve essere disposte a modificare la propria vita in funzione del benessere del bambino.

La prima cosa da fare una volta confermata la gravidanza è quella di eliminare immediatamente tutte le abitudini nocive e deleterie per assicurarsi una gravidanza priva di rischi. No al fumo, all'alcool, all'assunzione di farmaci e droghe e allo stress perché si tratta dei principali fattori di rischio che potrebbero compromettere la salute del bimbo soprattutto durante la quarta settimana di gravidanza quando l'embrione è in rapida formazione.

Desiderate sapere cosa succede dentro al corpo femminile durante questo periodo? Cliccate qui e ne saprete di più. Di seguito vi forniamo delle indicazioni utili e preziose da osservare nei primi mesi di gravidanza allo scopo di garantire al bimbo un corretto sviluppo.

Alcool e sigarette

Il fumo e l'alcool sono i primi due nemici di una sana gravidanza. Questi due fattori di rischio possono causare la morte fetale, l'aborto spontaneo ed il parto prematuro. I rischi non terminano qui: il bambino potrebbe nascere sotto peso e nei casi peggiori potrebbe riportare dei disturbi respiratori in età infantile. Il fumo della madre espone il bambino a sostanze chimiche nocive come la nicotina e il carbone che riducono l'apporto di ossigeno e delle sostanze nutritive necessarie allo sviluppo del bambino.

Regime alimentare

Il primo consiglio riguardante la dieta da adottare durante la gravidanza è quello di assicurarsi di cuocere bene qualsiasi alimento si stia per mangiare. Assumere cibi crudi come le uova e la carne poco cotta aumenta il rischio di contrarre infezioni come la toxoplasmosi, responsabile di aborti e malformazioni. Gli insaccati e gli affettati vanno assolutamente evitati perché crudi e pericolosi. Anche il formaggio e tutto ciò che viene prodotto con il latte crudo non è consigliabile per le donne incinte, mentre la frutta è ammessa purché sia stata attentamente lavata e disinfettata con un antibatterico.

Attività fisica

Dedicarsi ad una sana e leggera attività fisica è u suggerimento che andrebbe osservato per l'intero arco della gravidanza. Evitate gli sport pericolosi con un alto rischio di contatti e urti ed orientatevi su attività più tranquille come lo yoga, le lunghe passeggiate, il nuoto e la ginnastica posturale che vi aiuterà anche con gli eventuali dolori alla schiena tipici degli ultimi mesi di gravidanza.

Nausea

la nausea è uno dei disturbi tipici del primo trimestre di maternità. Di solito si manifesta nelle prime ore del mattino ma può anche capitare di soffrire di questo fastidio durante le seguenti ore del giorno. La nausea non ha un rimedio vero e proprio ma c'è chi afferma che mangiare qualcosa di secco come un biscotto o un crackers aiuti ad attenuarne i sintomi.

Sonno

Provare stati di sonnolenza e di stanchezza è del tutto naturale durante l'arco della gravidanza. L'organismo della madre è carico di lavoro perché deve favorire lo sviluppo del feto e questo lo sottopone ad uno stress che si manifesta con stati di assopimento e stanchezza. In questi momenti è consigliabile concedersi qualche ora di riposo per sentirsi meglio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi