bellezza

Integratore per capelli: come sceglierli

La caduta dei capelli, come sostengono in tanti, molto spesso è ereditaria ma altrettanto spesso è causata da fattori quali lo stress o grandi traumi emotivi, fattori questi che possono contribuire a indebolire sensibilmente il capello.

Nei cambi di stagione i nostri capelli sono spesso sottoposti ad un forte stress che in moltissimi soggetti, sia uomini che donne, ne causa una caduta abbastanza consistente ed un assottigliamento evidente.

In autunno inoltre è più facile che si assista alla caduta dei capelli, rispetto all’estate invece che è il periodo in cui la crescita è più veloce.

Quando i capelli sono ormai meno folti del solito, spenti e più fragili e sottili, il nostro organismo ci sta mandando un chiaro segnale: è necessario integrare le giuste dosi di vitamine e minerali particolari al fine di ristabilire il giusto equilibrio.

La scelta di un integratore per capelli, però, potrebbe rivelarsi più difficile del previsto. In commercio sono ormai disponibili migliaia di prodotti tricologici diversi fra loro per marca, possibilità di utilizzo da parte di uomini o donne, sostanze contenute al loro interno ed applicazione.

Durante il periodo autunnale, infatti, vengono spesso pubblicizzati, oltre ai normali integratori per capelli, anche numerosi prodotti topici come shampoo, balsamo, maschere e fiale da utilizzare nella propria routine quotidiana per rinforzare il bulbo pilifero ed allungare il ciclo di vita del  capello.

CurarsiBene.it vi spiega come, se siete alla ricerca di una soluzione definitiva, sappiate però che è l’assunzione di vitamine e minerali dall’interno la prima risorsa da sfruttare, abbinando magari l’utilizzo di prodotti topici se desiderate massimizzare il risultato.

Tra le svariate tipologie di integratori per capelli presenti sul mercato, prestate attenzione ad alcune indicazioni per essere sicuri di aver scelto davvero il prodotto giusto.

Un buon integratore per capelli, infatti, deve contenere al suo interno una serie di vitamine e minerali che solitamente non vengono assunti per nulla o solo in bassissime quantità attraverso l’alimentazione di tutti i giorni. Ecco allora che un buon prodotto dovrà contenere acido pantotenico (vitamina B5), Biotina (vitamina H o B7), cheratina e Niacinamide (anche conosciuta come vitamina B3). Sono questi gli elementi essenziali che non dovranno mai mancare in un buon integratore per capelli.

Se non amate le capsule e le compresse e temete che prodotti per capelli da bere possano non essere altrettanto efficaci, sappiate che oggi in commercio sono disponibili appositi integratori ricchi di biotina ed acido ialuronico pensati per chi preferisce questo formato ma non vuole rinunciare ad un prodotto di qualità e soprattutto che dia l’effetto desiderato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi