rimedi

Caldo e zanzare: come combatterle in modo naturale

La bella stagione con la possibilità di andare in vacanza e distrarsi dagli impegni quotidiani porta con sé un clima di spensieratezza e di gioia ma, si sa, con essa arrivano a farci visita anche tanti piccoli grandi fastidi tipici delle giornate in cui la colonnina di mercurio sale accompagnandosi spesso ad afa in tutte le ore del giorno e della notte.

Caldo ed umidità rappresentano purtroppo il mix perfetto per le zanzare. Questi insetti sono, infatti, uno dei fastidi più grandi con i quali si è costretti a combattere per tutta l’estate ma fortunatamente esistono diversi rimedi, totalmente naturali, per contrastarle e trascorrere momenti piacevoli senza la brutta sensazione delle loro punture sulla pelle.

Prima regola: rendere casa e giardino off limits

Uno dei primi consigli per evitare che le zanzare arrivino in casa a disturbare la quiete della famiglia è sicuramente quello di installare delle zanzariere a tutte le finestre dell’appartamento. All’esterno, invece, l’ideale sarebbe utilizzare piante di basilico, geranio, lavanda e citronella, tutte con una profumazione assai sgradita alle zanzare. Attenzione, poi, ai sottovasi. Come sappiamo, è proprio nei ristagni d’acqua che questi insetti riescono a riprodursi depositando le loro larve. Per evitare che ciò accada, inserite in ogni sottovaso due o più monetine di rame. In questo modo le zanzare eviteranno di avvicinarsi per riprodursi.

Sostanze naturali per il dopo puntura

Se purtroppo le zanzare sono riuscite comunque a colpire, esistono dei rimedi naturali molto semplici perché realizzabili con prodotti che di solito abbiamo in casa. Se la puntura prude particolarmente e si arrossa, ad esempio, è possibile lenire il fastidio strofinando dell’aglio sulla parte. Il pomfo sulla pelle smetterà di prudere in poco tempo. Se oltre al prurito c’è bruciore, un’altra idea è quella di inumidire leggermente la parte e poi strofinare con delicatezza del sale fino. Anche in questo caso i risultati non tarderanno ad arrivare. Per disinfettare la zona colpita dalle zanzare è inoltre possibile creare una mistura con 2-3 spicchi di aglio pestati ed un cucchiaio di aceto di vino bianco. Si tratta di un battericida totalmente naturale che eviterà complicazioni, soprattutto se c’è spesso la tentazione di grattare la parte creando ferite.

Bat box: la nuova moda di “adottare un pipistrello”

Si sta diffondendo anche qui in Italia la cosiddetta bat box, una sorta di casetta per pipistrelli realizzata in legno ed acquistabile nei negozi di bricolage. Il motivo per cui adottare uno o più pipistrelli come guardiani dell’esterno della propria abitazione è presto detto: questi mammiferi riescono a cibarsi anche di più di 10mila insetti in una sola notte, ovviamente zanzare incluse.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi