Che cos’è l’istinto materno e come aumentarlo

L’istinto materno è innato oppure no? Spesso ci si pone questa domanda e si fatica a trovare una risposta. Possiamo dire che è un qualcosa di naturale che fa sicuramente parte del mondo femminile dei mammiferi, e quindi anche del genero umano.

E’ quella tendenza a proteggere e ad accudire i cuccioli, di qualsiasi specie, che scatta per un essere vivente che ha partorito da poco o sta per farlo. Ne sono espressione dolcissima alcune immagini di animali come quelle di una mamma gatto che si prende cura dei suoi micetti leccandoli oppure di una rondine che porta il cibo ai piccoli e insegna loro a volare.

Anche per quanto riguarda le donne è sicuramente un qualcosa di innato, che si manifesta in maniera più o meno evidente. Certo, ci sono donne che lo sentono più forte ed altre che se ne sentono prive, ma non per questo sono mamme meno perfette.  L’istinto materno si può sviluppare nel momento stesso in cui si apprende di essere incinta, nel corso della gravidanza, alla nascita del bebè o ancora più tardi, durante lo svezzamento e la crescita.

La paura per chi si appresta a diventare mamma è quella di non provare alla nascita quella sensazione unica e sconvolgente che si dovrebbe sentire la prima volta che si tiene il neonato fra le braccia. In realtà la questione è molto soggettiva e dipende anche molto da quello che una persona si aspetta di provare: non è detto che il primo contatto con il nascituro regali sensazioni esclusivamente positive, per mille ragioni diverse. E’ un po’ la situazione che si può vivere in amore, alcune volte scatta il colpo di fulmine, altre il rapporto cresce giorno dopo giorno, con la conoscenza.

Avere un bambino non equivale quindi per forza ad un amore a prima vista. Spesso la neo mamma non sente di avere l’istinto materno perché vive altre emozioni, altrettanto forti e prevalenti come ad esempio la paura. Stiamo parlando ad esempio del timore di non essere in grado di allevare il bambino e di non essere una madre all’altezza della situazione.

L’istinto materno non bisogna rincorrerlo e cercarlo a tutti i costi, tanto per omologarsi alla schiera delle madri: emergerà da solo quando sarà il momento, in modo del tutto naturale. Ogni donna sarà mamma a modo suo, con i suoi pregi e i suoi difetti, perché la coppia mamma – bambino è un legame comunque indissolubile che non si spezza con il taglio del cordone ombelicale ma è da lì che comincia. La gravidanza è un’esperienza bellissima da vivere con gioia e benessere, anche da sognare. Oroscopissimi dedica una pagina a chi sogna di essere incinta, di aspettare un bambino o una bambina.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi